Avvisi 13 ottobre

Ritiro Te3

Sabato 20 ottobre dalle 9.30 alle 12.00 nel salone parrocchiale ci sarà il ritiro della Tappa eucaristica 3 con i genitori, motivo per cui è sospesa la catechesi per la Te3 venerdì 19 ottobre.

Cpp e Cpv

Incontro dei membri dei Consigli pastorali parrocchiali e affari economici e del Consiglio parrocchiale vicariale domenica 28 ottobre alle ore 16.00 nella Parrocchia di Sant’Isidoro Agricoltore (via delle Vittorie 2—loc. Santa Procula).

Avvisi 6 ottobre

Completamento adesioni catechesi

Chi ha fatto o rinnovato le adesioni alla Catechesi ed ai Laboratori è pregato di completare la modulistica (termine scaduto già il 1o Ottobre).

Sono chiuse le adesioni alla Catechesi!

Ottobre: Mese mariano

· Nei cinque lunedì di ottobre, alle ore 20.30, reciteremo in Chiesa in onore della Madonna il Santo Rosario.

· Inoltre, è possibile chiedere particolari Grazie, ospitando un giorno la Madonna Pellegrina, si è pregati  di segnare sulla bacheca rossa nome e telefono.  La Madonna va prelevata il giorno precedente alle 18.30 e consegnata il giorno segnato entro le ore 18.00.

· Domenica 7 ottobre, ore 12.00, supplica alla Madonna di Pompei.

Messa apertura Gruppo Scout

Domenica, 8 ottobre 2018 è possibile fare il censimento presso i responsabili scout.

Il percorso post-comunione (LdC)

Molti genitori mi hanno chiesto negli ultimi tre anni di aprire il percorso post_comunione (LdC) per i propri figli. Da due anni abbiamo avviato l’Oratorio per questa fascia di età. Purtroppo però le adesioni scarseggiano. Attualmente sono iscritti 7 bambini.

Giornata nazionale nella lotta contro la Fibrosi Cistica.

Avvisi 29 settembre

Convegno diocesano dei Catechisti
Domenica 30 settembre presso i pp. Somaschi ad Arriccia avrà luogo l’annuale Convegno dei catechisti.

Apertura dell’Anno pastorale con il Vescovo
Il vescovo ha invitato tutte le Parrocchie di sospendere le celebrazioni domenica 30 settembre, la sera, per convergere alla solenne celebrazione d’inizio anno in Cattedrale di Albano alle ore 18.00. Seguendo le indicazioni di mons. Semeraro domenica 30 settembre la Messa delle ore 18.00 è sospesa, invitando tutti gli Operatori pastorali in Cattedrale di Albano.

Ripresa di tutte le attività parrocchiali
Dal 1o  ottobre riprendono tutte le attività parrocchiali. Chi ha fatto o rinnovato le adesioni alla Catechesi ed ai Laboratori è pregato di completare la modulistica entro e non oltre il 1o Ottobre.
Chiudono le adesioni alla Catechesi!

Ottobre: Mese mariano
· Nei cinque lunedì di ottobre, alle ore 20.30, reciteremo in Chiesa in onore della Madonna il Santo Rosario.

· Inoltre, è possibile chiedere particolari Grazie, ospitando un giorno la Madonna Pellegrina, si è pregati di segnare sulla bacheca rossa nome e telefono. La Madonna va prelevata il giorno precedente alle 18.30 e consegnata il giorno segnato entro le ore 18.00.

· Domenica 7 ottobre, ore 12.00, supplica alla Madonna di Pompei.

Messa apertura Gruppo Scout
4 ottobre, festa di san Francesco, patrono dei Lupetti, il Gruppo Scout parteciperà alle Messa delle ore 18.00 per l’apertura dell’anno.

Messa dei Bambini
Dalla prima domenica di ottobre riprende la Messa delle ore 10.00 dedicata ai bambini. Domenica 7 ottobre ci sarà la benedizione dei bambini e ragazzi che hanno iniziato la catechesi.

Il percorso post-comunione (LdC)
Molti genitori mi hanno chiesto negli ultimi tre anni di aprire il percorso post_comunione (LdC) per i propri figli. Da due anni abbiamo avviato l’Oratorio per questa fascia di età. Purtroppo però le adesioni scarseggiano. Attualmente sono iscritti 5 bambini (2 dell’anno precedente, 3 nuove). In caso non dovessero aumentare le adesioni (5 su 70 bambini in due anni), il percorso LdC non si avvierà per l’Anno pastorale 2018/2019.

Madonna Pellegrina

Per il mese di ottobre ho proposto alla comunità di ospitare la Madonna di Fatima, pellegrina a Martin Pescatore. Ogni giorno una famiglia porta a casa la statuetta perché viva con loro e protegga la famiglia.

Mi piace questa immagina della Madonnina che va in giro nelle nostre case, ben esposta che tutti la possono vedere. Con il suo sguardo dolce e compassionevole, che saluta al mattino chi lascia la casa e accoglie chi la sera ritorna.

È un gesto molto semplice, che ci permette di “ospitare” la nostra Madre Celeste, affidare i nostri cari alla sua protezione e poi lasciarla andare perché altri possano essere da lei confortati.

La cosa belle è che abbiamo riempito tutto il mese!

MARIA PELLEGRINA NELLE FAMIGLIE
A cura del Movimento Mondiale di Fatima

Vergine Santa, madre di Dio e madre nostra che a Fatima hai mostrato la tenerezza soave del tuo cuore immacolato, al quale ci hai invitati a consacrarci particolarmente, ti ringraziamo, ti benediciamo, ti lodiamo. Continua a visitarci con la tua materna presenza, continua a ricordarci l’esigenza della conversione, del rifiuto del peccato e la necessità della preghiera. Guarda con bontà, o Maria, ad ognuno di noi. Proteggi le nostre famiglie a te affidate, custodisci nell’amore le nostre comunità, benedici i nostri bambini, salvaguarda i nostri giovani, mostrati quale sei, baluardo della fede, madre solerte della Chiesa del tuo Figlio, universale soccorritrice dei miseri.

O Maria, mantienici nel tuo amore, finché non giungeremo all’incontro con te nel cielo. Amen

Isernia, 13 maggio 2002  – Andrea, vescovo

PREGHIERE INSEGNATE DALL’ANGELO AI PASTORELLI
nelle apparizioni a FATIMA nel 1916

Mattino e sera:
«Mio Dio, io credo adoro, spero e ti amo.
Chiedo perdono per coloro
che non credono, non adorano, non sperano e non ti amano».

«Santissima Trinità, Padre, Figlio e Spirito Santo, io ti adoro profondamente e ti offro il preziosissimo Corpo, Sangue, Anima e Divinità di nostro Signore Gesù Cristo, presente in tutti i tabernacoli del mondo, in riparazione degli oltraggi, dei sacrilegi e indifferenze con le quali Egli è offeso. E per i meriti del Cuore sacratissimo di Gesù e per l’intercessione del Cuore Immacolato di Maria ti chiedo la conversione dei poveri peccatori».

Prima di ogni azione o nella sofferenza
«O Gesù, sia per amor Tuo, per la conversione dei peccatori
e in riparazione delle offese contro il Cuore Immacolato di Maria».

MARIA PELLEGRINA NELLE FAMIGLIE

Cosa significa Maria pellegrina nelle famiglie?

13 maggio 1947. L’Arcivescovo di Evora (Portogallo) incoronò una riproduzione della statua della Madonna di Fatima. Subito dopo questa iniziò un meraviglioso viaggio attraverso tutti gli stati del Mondo, compresa l’Italia: non tutti hanno la possibilità di recarsi a Fatima; la Madonna viene Lei pellegrina, incontro ai suoi figli. Ovunque l’accoglienza è stata un trionfo. Parlando alla radio il 13 ottobre 1951 il Papa Pio XII disse che questo «viaggio» portò una pioggia di grazie.

Questa «visita» di Maria richiama le «visite» di cui parla il Vangelo prima alla cugina Elisabetta e poi alle nozze di Cana. In queste visite Ella manifesta la sua cura materna verso i suoi figli. Quasi «irradiando» il suo viaggio nei paesi del mondo oggi la Vergine bussa alla porta delle famiglie. La sua piccola statua è un segno della sua presenza materna con noi ed è richiamo di quel mondo spirituale che vediamo con gli occhi della fede.

Lo scopo fondamentale di questo «pellegrinaggio» è di ravvivare la fede e alimentare l’amore alla preghiera, in particolare al Santo Rosario, è un invito e un aiuto a combattere il male e a impegnarci per il Regno di Dio.

Come si può preparare «la visita» di Maria Pellegrina?

Se ne parli soprattutto nei gruppi di preghiera, nelle associazioni, nelle comunità meglio se sotto la guida del sacerdote.

L’armadietto.

La piccola dignitosa statua della Madonna è racchiusa in un armadietto provvisorio di due battenti. All’interno essi recano «il Messaggio di Fatima al Mondo» ed alcuni «Inviti alla preghiera».

Come inizia e procede il pellegrinaggio tra le famiglie?

Il Pellegrinaggio può iniziare in una domenica o in una Festa della Madonna, ma qualsiasi giorno può andare bene. Talvolta la statuetta può venire esposta inizialmente in chiesa, per una pubblica celebrazione. Una prima famiglia prende in consegna l’armadietto e così inizia il Pellegrinaggio di Maria.

Cosa può fare la famiglia nel periodo della «visita»?

Può soprattutto riunita tutta assieme pregare il Santo Rosario e meditare il Messaggio della Madonna di Fatima. Sarebbe bene ricordarsi di «Lei» in più momenti della giornata e dedicarle magari tra un lavoro e un altro qualche preghiera.

Come avviene il passaggio della «Madonna Pellegrina» da una famiglia ad un’altra?

Avviene senza particolari formalità, ad una famiglia vicina o imparentata, ad una famiglia che accetta. Le firme dei partecipanti al Pellegrinaggio possono essere raccolte in un albo che accompagna l’armadietto.

Quanto può durare la «visita» di Maria in ogni famiglia?

Un giorno o più e fino anche ad una settimana. Ciò dipende anche dal numero di famiglie che desiderano ricevere la «visita».

Come termina il Pellegrinaggio tra le famiglie?

L’armadietto viene riportato all’iniziatore (Coordinatore) e se c’è la guida del sacerdote può seguire in chiesa una preghiera di chiusura.

L’IMPEGNO DELLE FAMIGLIE DURANTE IL PELLEGRINAGGIO DI MARIA

Bisogna dunque prepararsi con opere e preghiere e ricevere i Santi Sacramenti. Quanto migliore è la preparazione altrettanto più efficace sarà la «visita» della Madonna.

Preghiera per l’arrivo di Maria.

«O, Maria piena di grazia. Tu sei cordialmente la Benvenuta nella nostra casa. Ti ringraziamo per questo grande amore. Vieni dolce Madre; sii Tu la Regina della nostra famiglia. Parla al nostro cuore e chiedi per noi al Redentore Luce e Forza, Grazia e Pace. Noi desideriamo rimanere con Te, lodarti, imitarti, consacrarti la nostra vita: tutto ciò che siamo e che abbiamo ti appartiene perché così vogliamo ora e sempre».

Si aggiunge alla fine una lode:

«Sia lodato nell’Eternità Gesù Cristo per mezzo di Maria, Amen».

Oppure si dedichi un canto a Maria.

La preghiera di Fatima: O Gesù, perdona le nostre colpe, preservaci dal fuoco dell’inferno, porta in cielo tutte le anime, specialmente le più bisognose della tua misericordia.

Preghiera di addio:

«O cara Madre Maria, Regina della nostra casa, la Tua immagine visiterà un’altra famiglia, per rafforzare, con questo pellegrinaggio, il santo vincolo tra le famiglie, che è l’autentico amore verso il prossimo, e per riunire tutti in Cristo mediante il Santo Rosario. Prega perché lo Spirito Santo sia presente tra noi e Dio venga glorificato e Tu venga onorata. Tu ci vedi e ci proteggi, come bambini che accogli nel Tuo Cuore materno. Noi vogliamo rimanere con Te e non allontanarci mai dal rifugio del Tuo Cuore. Rimani Tu presso di noi e non permettere che ci allontaniamo da Te; questa è la nostra intima preghiera in questa ora di congedo. Accetta anche la nostra promessa di essere fedeli al Santo Rosario quotidiano e di fare la Santa Comunione riparatrice ad ogni primo sabato del mese come segno del nostro particolare amore per il Tuo Figlio Gesù.

Sotto la Tua celeste protezione, la nostra famiglia diventi un piccolo regno del Tuo Cuore Immacolato. Ed ora, Madre Maria, benedici ancora una volta noi che ci troviamo davanti alla Tua immagine. Aumenta in noi la Fede, rinforza in noi la fiducia nella misericordia di Dio, ravviva la speranza nei beni eterni, e accendi in noi il fuoco dell’amore di Dio! Amen».

Accompagnate ora la piccola statua fino alla prossima famiglia, ringraziando per le Grazie ricevute e alimentate nel cuore il desiderio che la Madonna resti con voi. E’ presente con noi, in modo particolare e misterioso quando preghiamo il Santo Rosario.

La Madonna di Fatima desidera:

  1. che noi dedichiamo ogni primo sabato del mese 
    al suo Cuore Immacolato con Rosario e Comunione riparatrice.
  2. che noi ci consacriamo al suo Cuore Immacolato.

La promessa della Madonna:

Io prometto la mia protezione nell’ora della morte a tutti quelli che mi dedicheranno di seguito i primi 5 sabati del mese con:

  1. la Confessione
  2. la Comunione riparatrice
  3. il Santo Rosario
  4. un quarto d’ora di meditazione sui «Misteri» del Santo Rosario e per riparazione dei peccati.

Atto di consacrazione della famiglia

Vieni o Maria, e degnati di abitare in questa casa che a Te consacriamo. Ti accogliamo con cuore di figli, indegni ma desiderosi di essere sempre Tuoi in vita, in morte e nell’eternità. In questa casa sii Madre, Maestra e Regina. Dispensa a ciascuno di noi le grazie spirituali e materiali; specialmente accresci la fede, la speranza, la carità verso il prossimo. Suscita tra i nostri cari sante vocazioni. Portaci Gesù Cristo, Via Verità e Vita. Allontana per sempre il peccato e ogni male. Sii sempre con noi, nelle gioie e nelle pene; e soprattutto fa’ che un giorno tutti i membri di questa famiglia si ritrovino con Te uniti in Paradiso. Amen.

Atto di consacrazione personale scritto da Suor Lucia

«Affidata alla protezione del Tuo Cuore Immacolato, Vergine e Madre, a Te mi consacro e, per mezzo Tuo, al Signore, con le Tue stesse parole: Eccomi sono la serva del Signore, avvenga di me secondo la sua parola, il suo desiderio e la sua gloria!».

Incoraggiamento ed esortazione di Paolo VI

«Esortiamo tutti i figli della Chiesa a rinnovare la propria consacrazione al Cuore Immacolato della Madre della Chiesa, e a vivere questo nobilissimo atto di culto con una vita sempre più conforme alla Divina Volontà, in uno spirito di filiale servizio e di devota imitazione della loro celeste Regina», (Fatima, 13 maggio 1967).

La Famiglia che ha ricevuto la visita della Madonna, si consacri a Lei, perché Essa possa liberamente disporre della sua esistenza. Deve pregare di più, amare di più Gesù Eucaristico, recitare ogni giorno il Santo Rosario. Sia fedele al Papa e alla Chiesa a Lui unita, con la totale ubbidienza, propagando i suoi insegnamenti, difendendolo da ogni attacco. Osservi i comandamenti di Dio, adempiendo con generosità e amore i doveri del proprio stato, attuando quanto Gesù ha insegnato per essere a tutti di buon esempio. In modo particolare dia esempio di purezza, di sobrietà e di modestia nella moda, nelle letture, negli spettacoli, in tutta la sua vita famigliare, cercando di arrestare attorno a sé il dilagare del fango.