«Creativi per fare. Il discernimento all’opera».

Si è svolto giovedì 3 ottobre, presso la parrocchia dei Santi Pietro e Paolo di Aprilia, l’incontro tra il vescovo Marcello Semeraro e i componenti di tutti i Consigli pastorali vicariali e del Consiglio pastorale diocesano, che ha segnato l’avvio dei lavori nelle comunità parrocchiali nel nuovo anno pastorale.
Chiamate a riflettere sul tema “Creativi per fare. Il discernimento all’opera” le comunità parrocchiali hanno il compito di individuare, alla luce del progetto pastorale della Chiesa di Albano, quattro prassi da cui partire: “Cosa fare di nuovo”, “Cosa fare di meno”, “Cosa fare meglio”, “Cosa non fare più”.
In allegato, pubblichiamo le Schede pastorali, da scaricare per il lavoro nelle parrocchie.

  1. l Percorso pastorale 2019/2010 propone un lavoro sinodale di discernimento comunitario che, tenendo conto delle cinque priorità che da anni stiamo seguendo (sinodalità, laici, consigli, giovani/oratorio, territorio), punti ad individuare quattro prassi pastorali su cui intervenire, in modo diverso, perché esprimano sempre meglio il volto materno della Chiesa. L’orizzonte della Chiesa di Albano rimane l’impegno ad incarnare il volto di Chiesa madre. In questa tensione avvertiamo l’esigenza di riconvertire la nostra pastorale in chiave generativa.
  2.  La scheda Biblica offre spunti per una Lectio divina sul vangelo di Matteo 14, 13-21.
  3. La Scheda pastorale per le parrocchie accompagna il lavoro delle comunità parrocchiali sul tema di questo anno pastorale 2019/2020. Essa fa riferimento ai contenuti del Convegno pastorale diocesano dello scorso giugno: sarà quindi indispensabile rileggere e approfondire i testi delle relazioni pubblicati da MiterThev negli Atti, dal titolo: Creativi per fare. Il discernimento all’opera.
  4.  La Scheda di lavoro CPV intende aiutare nel lavoro di sintesi offrendo suggerimenti che possano arricchire la prospettiva parrocchiale, ma anche attivare processi sinodali di pastorale integrata a livello vicariale.

Link alle schede pastorali.

I commenti sono chiusi.