Benedizione Pasquale della Famiglia

Premessa
Il rito qui proposto può essere usato dal capofamiglia o comunque la persona adulta responsabile della casa;  riguarda direttamente la famiglia stessa, e richiede la presenza dei suoi membri. Non è opportuno benedire l’abitazione se non sono presenti coloro che vi abitano. Preparare una ciotola con acqua benedetta e un ramoscello.

Rito della benedizione
INIZIO
Quando i membri della famiglia sono riuniti si fa una pausa di raccoglimento.
Poi tutti si fanno il segno della croce mentre il capofamiglia dice:
Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.
Tutti: Amen.

Poi il capofamiglia dice:
Dio, che è benedetto nei secoli,
ci conceda di essere in comunione gli uni con gli altri
secondo la sapienza del suo Spirito
in Cristo Gesù nostro Signore.
Tutti: Amen.
_____________________________________________________

LETTURA DELLA PAROLA DI DIO
Uno dei presenti legge la lettura:

Ascoltate la parola di Dio dalla lettera di san Paolo apostolo agli Efesini
Vi esorto io, prigioniero del Signore, a comportarvi in maniera degna della vocazione che avete ricevuto, con ogni umiltà, mansuetudine e pazienza, sopportandovi a vicenda con amore, cercando di conservare l’unità dello Spirito per mezzo del vincolo della pace. Un solo corpo, un solo Spirito come una sola è la speranza alla quale siete stati chiamati. quella della vostra vocazione, un solo Signore, una sola fede, un solo battesimo. Un solo Dio Padre di tutti, che è al di sopra di tutti, agisce per mezzo di tutti ed è presente in tutti.
Parola di Dio
Tutti: Rendiamo grazie a Dio.

_____________________________________________________

PREGHIERA DEI FEDELI (NEL TEMPO DI PASQUA)

Segue la preghiera comune. Insieme alle invocazioni proposte, si possono aggiungerne altre in sintonia con particolari situazioni di persone o necessità del momento.

Capofamiglia:
Carissimi, Cristo è risorto e ci riempie della gioia pasquale. Animati dal suo Santo Spirito rivolgiamo la nostra preghiera a lui, che il Padre ha costituito principio e fondamento della nostra unione nella fede e nell’amore.
Tutti – R.:  Resta con noi, Signore.

Signore Gesù Cristo, che dopo la risurrezione ti sei manifestato ai discepoli e li hai allietati con il dono della pace, fa’ che questa famiglia aderendo a te con tutto il cuore gusti la gioia della tua presenza. R. 

Tu che dall’umiliazione della croce sei giunto alla gloria della risurrezione,
fa’ che, tra le prove quotidiane, i membri di questa famiglia si uniscano sempre più nel vincolo dell’amore. R. 

Tu che sedendo a tavola con i discepoli, ti sei fatto riconoscere nell’atto di spezzare il pane, fa’ che questa famiglia, partecipando alla celebrazione dell’Eucaristia, rafforzi la sua fede e renda testimonianza del suo amore. R. 

Tu che hai riempito con la potenza dello Spirito Santo la casa in cui erano riuniti i discepoli, con Maria, tua Madre, manda il tuo Spirito anche su questa famiglia, perché si arricchisca della pace e della gioia pasquale. R. 

Segue la preghiera del Signore: 

Tutti: Padre nostro.
_____________________________________________________

PREGHIERA DI BENEDIZIONE

Con le mani giunte il capofamiglia, pronuncia la preghiera di benedizione:

Ti benediciamo, Signore, perché hai voluto che il tuo Figlio fatto uomo
appartenesse a una famiglia umana  e crescendo nell’ambiente familiare
ne condividesse le gioie e i dolori.

Guarda questa famiglia sulla quale invochiamo il tuo aiuto:
proteggila e custodiscila sempre, perché sostenuta dalla tua grazia
viva nella prosperità e nella concordia e come piccola Chiesa domestica
testimoni nel mondo la tua gloria.
Per Cristo nostro Signore.
Tutti: Amen.
_____________________________________________________

Dopo la preghiera di benedizione, il capofamiglia,
asperge con l’acqua benedetta i presenti e la casa in silenzio

_____________________________________________________

CONCLUSIONE

Il capofamiglia conclude il rito dicendo:
Il Signore Gesù, che visse con la sua famiglia nella casa di Nazaret
rimanga sempre con noi, ci preservi da ogni male e ci conceda di essere un cuor solo e un’anima sola.
Tutti: Amen.

L’acqua benedetta che avanza va versata nel vasetto di una piantina.

I commenti sono chiusi.